Appunti sull'effetto doppler

Appunti sull'effetto doppler per il corso di fisica nucleare

48Lezione numero 9
5 Ottobre 1999

Conseguenze della agitazione termica sulla misura di s: effetto Doppler. Condizione di criticità in un reattore
omogeneo finito. Dimensioni critiche. Buckling geometrico e buckling materiali. Geometria sferica. Geometria
cilindrica. Caso tridimensionale.

Nella lezione precedente eravamo arrivati ad esprimere come segue la condizione di criticità:
1 =
¥ k
dove era:
f kh =
¥
con: ï ï
î ï ï
í ì
S + SS
=SS
=
MOD
a FUEL
aFUEL
a FUEL
aFUEL
f
fu
h

Ricordiamo che il prodotto hf rappresenta il rapporto tra i neutroni resi e i neutroni catturati dal reattore.
Per valutare la condizione di criticità è dunque necessario conoscere le s in funzione dell’energia oppure anche in
funzione della velocità dei neutroni. Possiamo infatti considerare una situazione semplificata come quella riportata nel
grafico seguente dove si ha un flusso dato da neutroni monocinetici:
nv=f
che incide normalmente su un target.






Abbiamo visto che in una situazione come questa si potrebbe calcolare il tasso di reazione nel modo seguente:
nvN Rs=
dal quale si ricaverebbe la sezione d’urto microscopica come segue: nvNR
= s
...

Continua a leggere

Tipologia di contenuto: 
Appunti
Facoltà: 
Ingegneria
Materia: 

Aggiungi un commento

Accedi o registrati per inserire commenti.