Appunti sulle resistenze elettriche

CORRENTE (I): l’intensità della corrente elettrica, o più semplicemente la “corrente”, è una grandezza che equivale alla portata per l’acqua. Data una superficie ⊥ al flusso (sezione del conduttore) l’intensità di corrente I esprime la quantità di cariche che vi fluiscono nell’unità di tempo: Imed = ΔQ / Δt Intensità media del flusso elettrico o corrente.


43
04 - RESISTENZA ELETTRICA

La resistenza elettrica non è il record di
permanenza con le dita nella presa di corrente
(peraltro mai omologato) ma la difficoltà con cui
un corpo si lascia percorrere dalla corrente
elettrica. Ciò, alla lettera, farebbe supporre che
un elettricista esperto misuri più ohm di un uomo
comune. Questo in un certo senso è pur vero, ma è dovuto
a mo t ivi purament e pro fessio nali. Del rest o il simbo lo della resist enza no n è l’ex president e Pert ini
ma una linea spezzata a zig-zag.

Per capire bene di cosa stiamo parlando bisogna prima di tutto comprendere cos’è una corrente
elettrica, cioè quella cosa che tutti conosciamo bene ma nessuno (credetemi, neppure gli
elettricisti!), nessuno sa realmente cosa sia. Vero è che perfino i fisici che l’hanno inventata... la
fanno scorrere alla rovescia! ☺

Fino ad ora parlavamo di cariche in eccesso che si distribuivano in un certo modo. Avevamo cioè,
oltre agli elettroni normalmente presenti nel conduttore, altri elettroni che null’altro facevano se
non andarsi a disporre sulla superficie del conduttore stesso con una certa distribuzione per poi
“ristagnarvi” in movimento caotico, restando quindi mediamente fermi. Ma facciamo attenzione al
...

Continua a leggere

Tipologia di contenuto: 
Appunti
Facoltà: 
Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Aggiungi un commento

Accedi o registrati per inserire commenti.