[analisi critica] Nostalgia della vita terrena nei dannati di Dante

I dannati, pur essendo ormai ridotti allo stato di ombre, conservano la loro primitiva umanità, fatta di passionalità, di trivialità di linguaggio e di brutalità di atteggiamenti, ma anche di malinconico abbandono spirituale. Il mondo, nel sospiroso ricordo delle anime infernali, rivive così come un paradiso terrestre, un’oasi di alti ideali di gioia e di felicità a cui agognano col pensiero.

Il ricordo del dolce mondo nella nostalgia dei dannati

...

Continua a leggere

Tipologia di contenuto: 
Relazioni
Materia: 

Aggiungi un commento

Accedi o registrati per inserire commenti.