SAFFO

Platone l'ha definita "decima musa", strabone “un miracolo”. Catullo traduce alcuni dei suoi cardini. Vissuta tra il VII e il VI secolo a.C., figlia di Scamandro o Scamandronimo e di Cleide, nacque a Ereso, nell'isola di Lesbo, attorno al 640 a.C. ma trascorse la maggior parte della propria vita a Mitilene, la città più importante dell'isola. Non si conoscono né la data della sua morte, anche se da un suo componimento si può desumere che abbia raggiunto la tarda età, né le circostanze in cui avvenne.
Tipologia di contenuto: 
Relazioni
Materia: 

Aggiungi un commento

Accedi o registrati per inserire commenti.