• Il silicio è un elemento chimico appartenente al terzo periodo, non il gruppo IV A del sistema periodico; è un elemento abbondantissimo in natura, secondo solo all'ossigeno sulla crosta terrestre, della quale costituisce - sotto forma di composti corrispondenti al suo stato di ossidazione +4 - circa il 28% in peso; si stima che nell'universo sia il quarto elemento in ordine di abbondanza, dopo idrogeno, Elio e ossigeno. Nei suoi composti il silicio mostra alcune analogie strutturali con il carbonio, ma anche profonde differenze.

  • In senso generale, vengono chiamate ossidazioni tutte le reazioni nelle quali si verifichi una perdita di elettroni da parte di un elemento (riducente), sia nel suo stato elementare sia nella forma di composto, o da parte di un gruppo funzionale in una molecola, e un acquisto di tali elettroni da parte di una sostanza (ossidante: ossidoriduzione). Nel corso della reazione si ha dunque un trasferimento di elettroni: il riducente, che perde elettroni, risulta ossidato, mentre l’ossidante, che li acquista, risulta ridotto. L’estensione del concetto di ossidazione e di riduzione è in definitiva un’applicazione del concetto di elettronegatività, intesa come misura del potere di attrazione degli atomi sugli elettroni di legame.

  • La termodinamica è parte della fisica che studia le leggi relative a scambi di energia (sotto forma sia di lavoro che di quantità di calore) tra corpi o tra sistemi termo dinamici. Più semplicemente, seguendo la tradizione, si può dire che la termodinamica si occupa della trasformazione di calore in lavoro o viceversa; questa definizione non è tuttavia rigorosa e la tendenza moderna allarga sempre più il campo della termodinamica fino a comprendervi tutta la termologia - le cui varie parti sono considerate come semplici capitoli introduttivi alla termodinamica vera e propria.

  • I metalli sono elementi chimici caratterizzati da alto potere riflettente, elevata conducibilità termica ed elettrica, elevate duttilità e plasticità, facile possibilità. Nel linguaggio comune il termine metallo si applica anche alle leghe metalliche (per esempio Ottone, bronzo, ecc.), chiede i veri metalli hanno molte caratteristiche e molte applicazioni. La loro caratteristica strutturale è lo stato di aggregazione cristallino. Nei metalli ogni atomo è circondato dal maggior numero possibile di altri atomi con realizzazione di reticoli nei quali la cella elementare e generalmente o cubica a corpo centrato o cubica a facce centrate o esagonale compatta.

  • Appunti di Analisi I

  • Ciclo di Krebs e catena di trasporto degli elettroni. Cenni alla fotosintesi

  • Generalità e smaltimento dei rifiuti

  • Generalità sulla struttura e la duplicazione del DNA

  • Generalità, biotopo e biocenosi dell'ecosistema marino

  • Nata anche come meccanica quantistica o fisica quantistica, la teoria quantistica che l'insieme delle leggi fisiche che si applicano alla scala delle particelle subatomiche, quali per esempio gli atomi. Al cuore della teoria quantistica troviamo concetti interconnessi di indeterminazione e di dualità onda-particella. Il mondo quantistico ogni entità ha una combinazione di proprietà che siamo abituati a considerare nettamente diverse: ondulatori e corpuscolari. Per esempio, la luce, che viene spesso considerata un'onda elettromagnetica, in alcune circostanze si comporta come se fosse composta da un flusso di particelle, chiamati fotoni. La scoperta fatta da Max Planck alla fine dell'ottocento, che la natura della radiazione del corpo nero può essere spiegata solo supponendo che la luce venga emessa o assorbita dagli atomi in quanti discreti (fotoni), porta i fisici a distinguere tra fisica quantistica e meccanica classica.

Pagine