• Gli ormoni sono sostanze prodotte da cellule specializzate, immesse direttamente in circolo in piccole quantità e capaci di stimolare specifiche risposte fisiologiche a distanza, tramite il torrente circolatorio, in cellule bersaglio. La definizione di "ormoni" non comprende sostanze che pur rispondendo alla principale caratteristica di determinare comportamenti specifici al livello delle loro cellule-bersaglio, sono tuttavia prodotte in quantità relativamente elevate come il biossido di carbonio, il glucosio, gli acidi grassi ed altri.

  • Il potassio, il cui simbolo deriva dal nome latino kalium con il quale l'elemento fu designato in Germania, fu ottenuto per la prima volta da Davy nel 1807 per elettrolisi dell'idrossido fuso. Tra gli elementi più abbondanti diffusi in natura, trovandosi al settimo posto in ordine di abbondanza, costituendo complessivamente -mai libero, ma in composti corrispondenti al suo stato di ossidazione +1- circa il 2,4% della litosfera. Allo stato elementare il potassio è un solido bianco-argenteo, lucente se appena tagliato, a basso punto di fusione, molle e leggero.

  • Pur ammettendo con Aristotele che l'anima è forma sostanziale del corpo, Tommaso afferma che l'anima dell'uomo è spirituale e sussistente, possiede cioè un essere autonomo rispetto al corpo. A differenza del corpo, infatti, l'anima conosce l'universale e all'autocoscienza; essa pertanto non muore quando il corpo si corrompe.

  • Il pitagorismo è un movimento filosofico scientifico sviluppato nel quinto secolo avanti Cristo, dagli immediati seguaci di Pitagora. La scuola pitagorica, alla quale erano ammesse anche le donne, imponeva agli adepti inosservanza del celibato, la comunione dei beni, nonché regole, divieti pratiche di purificazione del corpo dell'anima. Tra queste ebbe particolare importanza la musica, che occasionò la scoperta del rapporto numerico che governa l'altezza dei suoni. È probabilmente da queste prime esperienze che si sviluppò l'interesse dei pitagorici per l'aritmetica, da essi intesa come la teoria dei numeri interi.

  • Il primato dell'etica nella filosofia ellenistica confluisce negli ultimi secoli dell'era pagana in un movimento complesso di cui fa parte anche il cristianesimo: l'accentuarsi, anche a causa delle mutate condizioni politiche in seguito all'espandersi dell'impero romano, di un interesse religioso sia nella cultura sia nella gente comune.

  • Il termine filosofia deriva dal greco e significa alla lettera "amore della sapienza". Come attività intellettuale specifica, come forma di sapere organizzata scientificamente, e esiste solo nella tradizione europea che comincia con i greci. Esistono elementi "filosofici" anche nelle altre culture perlopiù inseriti, però, in insiemi dottrinali di carattere religioso, quindi, difficilmente definibili come "filosofici" in senso proprio.

  • Nel 1964, il Molise, diviso dall'Abruzzo, è divenuto regione a sé stante. Un nome trae origine dal castello di Molise, che fu sede di contea nell’XI sec. Il Molise comprende una zona costiera sull'Adriatico e, all'interno, il territorio fino al massiccio appenninico del Meta, alle Mainarde ed al Matese. È di aspetto varie molto pittoresco, con magnifici panorami; salubre fertile nella parte che digrada verso il mare, ricco di boschi nella parte montuosa. Le risorse principali sono costituite dal settore primario è quello da cui provengono le maggiori rendite economiche. Le industrie sono raggruppate nei nuclei industriali di Termoli (CB), Campobasso-Bojano (CB), Campobasso-Ripalimosani (CB) e Venafro-Pozzilli (IS).

  • L'insediamento è documentato nel territorio dell'antico Lazio fino dal paleolitico inferiore, ma le prime testimonianze notevoli si riferiscono alla successiva civiltà mousteriana (due crani neandertaliani furono rinvenuti in località Saccopastore, sulla via Nomentana); considerevoli resti dell'industria litica, e molta fauna fossile, sono stati ritrovati nel tratto di costa compreso tra il Circeo e Gaeta. In tempi storici, al Latium vetus corrispondeva il territorio abitato da Latini, successivamente si aggiunsero quelli abitati dagli Ernici, dai Volsci e dagli Equi e la regione del fiume Liri. Sotto Augusto, il Lazio, assieme alla Campania, costituì la prima regione dell'impero: durante le invasioni barbariche fu aspramente conteso fra Bizantini e Goti, e successivamente fu disputato da pub imperatori, devastato dai Normanni, assoggettato di volta in volta a famiglie aristocratiche di Roma e della Chiesa.

  • Una presentazione completa sull'Espressionismo e alle correnti collegate a questa: Der Blaue Reiter, I Fauves e Die Brücke. Il termine espressionismo indica, in senso molto generale, un’arte dove prevale la deformazione di alcuni aspetti della realtà, così da accentuarne i valori emozionali ed espressivi. E’ importante tener presente, però, che il movimento non si costituì come tale, ma che solo una revisione critica del fenomeno portò a ricondurre sotto questo termine totalizzante un milieu culturale più ampio e complesso.

  • Il futurismo è un’avanguardia storica di matrice totalmente italiana. Nato nel 1909, grazie al poeta e scrittore Filippo Tommaso Marinetti, il futurismo divenne in breve tempo il movimento artistico di maggior novità nel panorama culturale italiano. Si rivolgeva a tutte le arti, comprendendo sia poeti che pittori, scultori, musicisti, e così via, proponendo in sostanza un nuovo atteggiamento nei confronti del concetto stesso di arte. Umberto Boccioni (1882-1916) è stato il maggior esponente del futurismo italiano. In breve diviene il maggior artista italiano del periodo. Partecipa a numerose manifestazioni in Italia e all’estero. La sua attività si svolge anche sul piano teorico e nel 1914 pubblica due testi fondamentali per comprendere la sua visione artistica: «Pittura Scultura Futuriste» e «Dinamismo plastico».

Pagine