• Fu Girolamo Cardano (Ars Magna, 1545) il primo a trattare esplicitamente i numeri complessi, tentando di risolvere il seguente problema: “Dividere un segmento di lunghezza 10 in due parti tali che il rettangolo da esse formato abbia area 40”

  • Potenze con esponente intero. Dall'algebra elementare si conosce il significato di come elevare un numero reale a ad una potenza con esponente intero naturale n.

  • I tentativi per definire cosa intendere per insieme si sono tutti risolti nell'uso di sinonimi: collezione, classe, gruppo . . . Quanto scrisse Georg Cantor, matematico tedesco che nella seconda met`a del secolo scorso svilupp`o una teoria astratta degli insiemi, ossia “un insieme `e una collezione di oggetti, determinati e distinti, della nostra percezione o del nostro pensiero, concepiti come un tutto unico; tali oggetti si dicono elementi dell’insieme”, non ha altro significato se non quello di evocare un concetto già presente nella nostra mente, ossia primitivo.

  • Vi sono alcuni limiti, detti notevoli, che spesso sempli ficano il calcolo di limiti piu complicati. Nel seguito verranno illustrati, con alcune dimostrazioni, alcuni dei piu importanti limiti notevoli.

  • Le disequazioni sono diseguaglianze fra due espressioni e possono essere numeriche se compaiono solo numeri, letterali se compaiono lettere dette incognite, fratte, se al denominatore compaiono delle incognite e possono risultare..

  • Appunti e spiegazioni su funzioni e limiti