• I neutrini solari pongono agli astronomi un grave problema: gli esperimenti di rivelazione eseguiti sulla terra non hanno trovato il numero di neutrini provenienti dal sole previsto dai modelli standard della generazione di energia del sole per mezzo di reazioni di fusione nucleare. Dobbiamo la maggior parte delle scarse informazioni in nostro possesso sui neutrini solari all'entusiasmo di due scienziati, l'astrofisico teorico Bahcall e lo sperimentatore Davis. I neutrini provenienti dal sole furono osservati per la prima volta nel 1956, che alla fine degli anni 50 da un lato non sembrava ci fossero prospettive concrete per poter costruire un rivelatore in grado di osservarli, e dall'altro sembravano privi di senso esperimenti del genere perché "tutti sapevano", sulla base dei modelli solari standard, il numero dei neutrini che si sarebbero trovati.