• Il processo per mezzo del quale a partire da nuclei di idrogeno, l'elemento più semplice, vengono costruiti i nuclei di elementi più pesanti e la nucleosintesi. I primi passi in questo processo di fusione nucleare furono compiuti nel big bang, quando una grande quantità di idrogeno fu convertita in meglio, ma tutti gli elementi tra i più leggeri sono stati prodotti a partire da idrogeno ed elio all'interno delle stelle, in un processo noto come nucleosintesi stellare. La nucleosintesi del big bang si verificò dopo che l'universo si fu espanso raffreddato al punto da avere una temperatura di 100 miliardi di kelvin. Ciò avvenne un centesimo di secondo circa dopo l'uscita esplosiva da una singolarità, "molto" tempo dopo l'era dell'inflazione.

  • Una grande quantità di prove ha convinto la maggior parte degli astronomi che l'universo ha avuto origine in un momento di tempo ben definito, circa 15 miliardi di anni fa, nella forma di un globo caldissimo, super denso, di irradiazione di energia. Questa ipotesi è nota come il modello del big bang dell'origine dell'universo.Fino agli anni 20 gli astronomi pensavano che l'universo consistesse solo in quella che noi oggi conosciamo come la galassia della Via Lattea e che fosse essenzialmente eterno e immutabile. Le singole stelle potevano percorrere il loro ciclo vitale morire per essere però sostituite da nuove stelle. Il primo chiaro indizio che l'universo potesse evolversi nel tempo fu fornito dalla teoria della relatività generale sviluppata da Einstein, una teoria dello spazio-tempo che offre una descrizione matematica completa dell'universo.

  • L'idea di mini-buchi neri sarà popolare all'inizio degli anni 70 da Stephen Hawking, il quale affermò che tali oggetti devono evaporare e infine esplodere in conseguenza dell'emissione di energia nella forma di radiazione di Hawking. I mini buchi neri sono minuscoli buchi neri di dimensioni paragonabili a quelle del nucleo di un atomo e massa pari a 100 milioni di tonnellate, e potrebbero essersi formati durante il big bang ed essere rimasti nell'universo da allora.