• Nel 1936, ancor prima dell'avvento dell'"Era dei Computer", un decennio prima della costruzione dell'ENIAC a Philadelphia, Alan Turing propose un modello che può essere visto come la base di tutti i calcolatori moderni: la Macchina di Turing (MdT o Turing Machine – TM), capace di eseguire ogni tipo di calcolo su numeri e simboli.

  • Questo appunto si compone di due parti. La prima parte introduce brevemente e in modo assiomatico il concetto di probabilità come una particolare misura su un'algebra Booleana. Viene quindi definito lo spazio delle probabilità e vengono elencate le relative proprietà. Nella seconda parte (calcolo delle probabilità) vengono sviluppate formule per la probabilità dell’unione di eventi, vengono considerati gli esperimenti compositi che portano ai concetti di modello prodotto e di indipendenza. Il capitolo si conclude con l'introduzione del concetto di probabilità condizionale e con un'applicazione: il binary symmetric channel, che è un semplice esempio di comunicazione di informazione.