• i testi vengono codificati assegnando a ogni lettera numero ricavato da una tabella ( ASCII). Dato che la codifica ASCII prevede 253 posizioni, per codificare una singola lettera sono necessari 8 bit ( 2⁸ = 256).

  • Il problema della codifica di testi si è posto fin dall'invenzione del telegrafo , quando è stato necessario trasformare le lettere dell'alfabeto in segnali elettrici adatti ad essere trasmessi sul nuovo canale di comunicazione. Si parla di codifica e non di digitalizzazioni in quanto il testo, per sua natura, non ha caratteristiche di continuità. L'operazione richiesta è quindi la trasposizione di ciascuno dei simboli in una forma tali da potersi adattare al canale di trasmissione.

  • In queste slide viene spiegato il sistema di codifica relazionale di Alan Fogel che comprende cinque categorie di codifica, le quali vogliono essere delle linee guida per l'analisi delle variazioni nella qualità comunicativa. L'applicazione del sistema fornisce un modo di eseguire il progresso della comunicazione nel tempo e non una misura globale della qualità dell'intero episodio comunicativo. Il sistema può essere applicato a qualsiasi tipo di comunicazione interpersonale, tra qualunque individuo di ogni età.