• Riassunto dettagliato del volume di sociologia politica "Politica e società", Rush La sociologia è lo studio dei comportamenti umani all’interno di un contesto sociale. Il termine è stato coniato da Auguste Comte, uno dei padri fondatori della disciplina insieme a Marx, Weber e Durkheim. La sociologia politica ha come unità base d’analisi la società, intesa come “raggruppamento distinto e coerente di esseri umani che vivono entro certi margini di contiguità, il cui comportamento è caratterizzato dalla condivisione di pratiche, norme e valori che lo differenziano da altri raggruppamenti con pratiche norme e valori diversi”.

  • Durkheim fornisce la prima spiegazione sociologica del tempo, ne riconosce la natura fattuale e afferma l’idea chiave che un calendario garantisce ordine e regolarità. La riflessione temporale percorre l’analisi sociologica da quando esce dai binari del progetto comtiano di porsi come esperienza conoscitiva totalizzante e passa con Durkheim dallo studio della società come realtà monolitica a quello delle società come forme diverse di interazione su valori condivisi Si sposta ai fenomeni di costruzione della vita soggettiva che viene vista non come un’unità globale, ma come insieme di azioni e processi che costruiscono fatti e rappresentazioni. Attraverso il paradosso dei fatti sociali fa vedere i processi creativi con cui le individualità si inseriscono nel fatto e danno vita al momento istituzionale.