• Una grande quantità di prove ha convinto la maggior parte degli astronomi che l'universo ha avuto origine in un momento di tempo ben definito, circa 15 miliardi di anni fa, nella forma di un globo caldissimo, super denso, di irradiazione di energia. Questa ipotesi è nota come il modello del big bang dell'origine dell'universo.Fino agli anni 20 gli astronomi pensavano che l'universo consistesse solo in quella che noi oggi conosciamo come la galassia della Via Lattea e che fosse essenzialmente eterno e immutabile. Le singole stelle potevano percorrere il loro ciclo vitale morire per essere però sostituite da nuove stelle. Il primo chiaro indizio che l'universo potesse evolversi nel tempo fu fornito dalla teoria della relatività generale sviluppata da Einstein, una teoria dello spazio-tempo che offre una descrizione matematica completa dell'universo.

  • L'atomo è la più piccola parte di un elemento che conserva le proprietà chimiche dell'elemento stesso. Il concetto di atomo come entità indivisibile - da cui il nome, derivato dal greco - venne elaborato nell'antichità in ambito filosofico assunse in seguito il carattere di ipotesi e poi di teoria scientifica con la scoperta delle leggi fondamentali delle combinazioni chimiche. Le attuali conoscenze indicano che l'atomo è in realtà formato da elettroni che si muovono attorno a un nucleo composto - in uno schema molto semplificato - da protoni e i neutroni.