• Funzioni inverse delle goniometriche. I grafici delle funzioni, definite in R, y = senx, y = cosx e y = tgx, sono a tutti noti (figg. 1.1, 1.2). Questi suggeriscono con immediatezza la non invertibilità delle funzioni circolari in quanto, se ad ∀ x ∈ R corrisponde una sola y (a parte i valori x = π/2 + kπ dove la tangente non `e calcolabile), ad una y in genere, corrispondono pi`u valori di x.